Combray

Mille trovate

In Cinema, Letteratura on 15 settembre 2012 at 15:26

Un bicchiere di Cola-Buton  fresco mi tirò subito su. Ero stato partecipe di accadimenti mirabili, che sfociarono nell’arresto di Phimble Philton per sfruttamento illegale di un teatrofono da salotto. La commedia rappresentata “Giglio infame” risultò essere protetta non da diritti d’autore, ma da droni dell’aviazione americana pronti ad intervenire.

In realtà nel dietro-cucina di Mister Phimble venne trovata accoltellata la sua governante centoduenne, Vera Ritchcop che si ostinava ad andare in giro senza il giubbotto antiproiettile che usava a mo’ di pancera nelle giornate più umide. D’altronde quel buzzurro dell’ispettore Kunderstoff mal digeriva i manicaretti di Vera, tutti a forma di svastica visto il suo passato nella Hitler-Jugend. Le sregolate abitudini di Kurt Kunderstoff erano come sappiamo proverbiali, dai tralicci di salice impanato di cui era ghiotto, alle salsicce vegane di cardi condite con tocchetti di Agarico Dissenterio.

Ma fu l’invenzione di Dick Dickerson che gli sembrò geniale. Il forforoso ingegnere dalle mille trovate, brevettò nel 1978 la famosa automobile sprovvista di retromarcia per abbattere i costi di produzione. L’idea improvvisa e geniale la ebbe una sera di novembre mentre guardava la televisione e più precisamente quell’episodio di Spazio 1999 in cui il comadante John Koenig durante un volo di ricognizione viene trasportato su di un pianeta che è due milioni di anni avanti rispetto alla terra. Nell’atterraggio di fortuna, Koenig rimane ferito gravemente ma si salverà in circostanze rocambolesche. Dick notò che le Aquile di Base Alpha, nonostante la retromarcia risultasse assente, filavano che era una meraviglia. Ne venne informato tempo dopo Martin Landau che sorrise amaramente. «Vedere Spazio 1999 e non capire nulla di Victor Bergman» mormorò beffardo.

Annunci
  1. questo testo sarebbe alle mie orecchie fantastistico ascoltato alla radio di notte guidando piano per una nera e improbabilmente lunga autostrada. molto bello. (penso forse a una musica di sottofondo e a quale potrebbe essere – forse solo note graffiate ma lontane)
    ciao.
    paola

  2. Sempre facendo attenzione all’Agarico Dissenterio che la sera può risultare pesante…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: